Andrea Prencipe (Luiss) presenta l’Enquiry-Based Learning, metodo per formare professionisti in grado di comprendere il presente

Andrea Prencipe

“Pensieri ed esperienze pratiche su come Luiss forma i professionisti di oggi e domani”: è questo il titolo dell’evento che si è tenuto il 3 febbraio presso il Milano Luiss Hub di via Massimo d’Azeglio, un appuntamento importante per presentare l’offerta formativa della Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli.

All’evento erano presenti ospiti di rilievo del mondo accademico ed imprenditoriale; i lavori sono stati introdotti dal Rettore dell’Università Andrea Prencipe, che già da tempo si fa portavoce del metodo di studio “Enquiry-Based Learning” (EBL) offerto dall’Ateneo. Si tratta di un percorso formativo tutto improntato a non subire il presente ma ad analizzarlo con metodo scientifico per comprenderlo al meglio. Agli studenti, come spesso ha sottolineato il Rettore, viene fornita la “cassetta degli attrezzi” per porsi sempre le giuste domande e trovare soluzioni creative e innovative ai grandi problemi reali. Questo percorso dunque non è solo nozionistico ma insegna una forma mentis improntata alla leadership, all’adattabilità, al lavoro di squadra, all’analisi e interpretazione dei dati.

I corsi alla Luiss spaziano dall’economia al management, dagli studi politici alle relazioni internazionali, con un occhio di riguardo a quella che è la contaminazione tra le discipline e all’internazionalizzazione, elementi fondamentali per farsi un quadro sempre più ampio e poliedrico del mondo di oggi e di domani. Come più volte sottolineato dal Rettore Andrea Prencipe, si sta dando sempre più spazio alle nuove frontiere della cybersecurity, dell’intelligenza artificiale e della data science, senza tuttavia trascurare gli studi umanistici che, oltre a costituire le importanti radici dell’offerta formativa dell’Ateneo, restano essenziali per valorizzare la creatività e la curiosità e per insegnare il pensiero critico e il ragionamento analitico.

Per sostenere il più possibile gli studenti meritevoli, anche quest’anno Luiss Guido Carli ha previsto l’assegnazione di oltre 1.300 borse di studio indirizzate ai giovani talenti.

Per maggiori informazioni:

https://www.ilgiornaleditalia.it/news/mondo-imprese/451327/luiss-enquirer-a-milano-la-presentazione-delle-lauree-magistrali-verso-un-nuovo-modello-educativo.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − tre =