Sostenibilità, Gianfranco Battisti: FS Italiane colloca terzo green bond

Gianfranco Battisti

Terza emissione green per il Gruppo guidato dall’AD e DG Gianfranco Battisti: dal valore nominale di 1 miliardo di euro e con durata di 7 anni, il terzo green bond di FS Italiane ha ricevuto un’ottima risposta da parte del mercato, ottenendo un volume di ordini pari a 1,75 miliardi di euro. La cifra comprende 240 milioni sottoscritti dai lead manager. Come sottolineato in una nota, si tratta della più grande emissione green finora collocata dal Gruppo e la cedola più bassa di sempre (0,375%) per un’emissione pubblica di Ferrovie dello Stato Italiane.

L’emissione ha ricevuto ordini da circa 90 investitori, con una forte domanda dall’Italia. Circa il 35% è giunto dall’estero, con lead order da Italia e Francia. La terza emissione green di FS Italiane garantisce un premio di 60 centesimi rispetto alla curva swap, contro una prima guidance di rendimento in area 70 punti base. Deutsche Bank, Goldman Sachs International, IMI-Intesa Sanpaolo, ING, Morgan Stanley, NatWest Markets, Santander e UniCredit hanno agito in qualità di Joint Lead Managers e Joint Bookrunners nel collocamento del titolo.

L’emissione green consentirà al Gruppo guidato da Gianfranco Battisti di finanziare gli Eligible Green Projects, in linea con gli indirizzi del Green Bond Framework di FS Italiane. Circa l’80% dei proventi raccolti dal mercato, prosegue il Gruppo in una nota, sarà destinato a finanziare l’acquisto di treni regionali Pop e Rock. Il restante 20% sarà dedicato ai treni Alta Velocità ETR 1000, alcuni dei quali impiegati per la prima volta anche in Spagna.

L’operazione si inserisce nella strategia di FS Italiane finalizzata a proseguire nell’impegno sul fronte della sostenibilità, vero e proprio motore nel presente e nel futuro del Gruppo. In tal senso, nell’ambito del terzo green bond, è significativo che circa il 75% degli ordini sia giunto da investitori ESG, ovvero impegnati verso temi connessi alla sostenibilità. I progetti finanziati saranno orientati al miglioramento dell’efficienza energetica, alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica e all’accelerazione verso uno shift modale verso il treno.

Per maggiori informazioni:

https://formiche.net/2021/03/ferrovie-sempre-piu-green-con-un-bond-sostenibile-da-1-miliardo/

RELATED ARTICLES

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 11 =