McDonald’s venderà hamburger vegani

Il colosso dei fast food ha da poco annunciato che per il 2021 arriveranno importanti novità nei menu. Assieme al Big Mac, il McChicken, i Chicken McNuggets e gli altri prodotti iconici del marchio giallo-rosso sarà presente una linea di cibi completamente plant-based. L’offerta si chiamerà McPlant e comprenderà sandwich, panini e crocchette preparati tutti rigorosamente senza l’impiego di carne.

La catena di ristoranti che ha fatto la sua fortuna sulla vendita di derivati della carne e patatine fritte ha finalmente deciso di aprire le porte anche a vegetariani e vegani, per far fronte alla sempre più crescente domanda di prodotti cruelty-free. Non è più una novità che il mercato dei sostituti della carne, attualmente con un valore di 4,6 miliardi di dollari, continui a crescere. Si stima infatti che entro il 2024 arriverà a toccare i 6 miliardi di dollari. 

I suoi principali concorrenti già da tempo si sono adattati a questo importante cambiamento nel mercato alimentare. Burger King aveva lanciato il Rebel Whopper, un panino con burger vegetale, pomodoro, insalata, cipolla, cetriolini e mayonese (per quest’ultimo ingrediente quindi adatto ai vegetariani ma non ai vegani). Poi anche altre catene come KFC, Del Taco e White Castle avevano arricchito i propri menu con opzioni pensate per chi ha deciso di eliminare o ridurre il consumo di carne nella propria dieta. Alla fine, anche se forse con un po’ di ritardo, McDonald’s si è unito alla mischia.

Ciò che non è ancora chiaro è chi produrrà i burger vegetali. Inizialmente sembrava che a farlo sarebbe stata Beyond Meat, l’azienda californiana che realizza prodotti di origine vegetale che imitano nell’aspetto e nel sapore la carne. A quanto pare, sembra che proprio con quest’ultima McDonald’s aveva avviato un progetto pilota in Canada, dove alcuni ristoranti della catena avevano inserito i veggie burger nel proprio listino. Questi portavano il nome di PLT, acronimo di Plant-Lettuce-Tomato (ovvero carne vegetale, lattuga, pomodori). Un portavoce della compagnia aveva anche confermato la collaborazione, annunciando: “Beyond Meat e McDonald’s hanno creato insieme la polpetta plant-based che sarà disponibile come parte del loro McPlant”. Durante l’annuncio di Ian Borden però, il presidente della catena di fast food ha detto che McPlant sarà “realizzata in esclusiva per McDonald’s, da McDonald’s”, mettendo ombra sulla vicenda.

Per il momento il 70% delle vendite del franchising sono legate ai prodotti storici ma questo non ha frenato l’entusiasmo di Ian Borden che ha dichiarato: “Siamo entusiasti di avere questa opportunità perché crediamo di avere un prodotto collaudato e dal gusto saporito”.

RELATED ARTICLES

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 2 =