Crescita per il mercato dei tablet che aumenta le vendite del 25%

Ormai sentiamo parlare di pandemia e Covid19 tutti i giorni e come ben sappiamo, la situazione ha avuto effetti su tutto il mercato globale. C’è chi ha vissuto perdite notevoli e chi invece è riuscito ad approfittare della situazione per aumentare i propri ricavi.  

Il mondo tecnologico e quindi quello dei tablet è uno di quei settori che ha avuto la fortuna di aumentare le proprie vendite in tutto il mondo. Tra luglio e settembre i tablet venduti hanno raggiunto quasi il 25% , il che significa ben 47,6 milioni di unità. Questi dispositivi sono utili per chi lavora in smart working, ma anche per chi segue le lezioni da remoto e sono molto utilizzati anche per l’intrattenimento perché rispetto ad uno smartphone hanno lo schermo più grande e rispetto ad un computer il prezzo è più accessibile. 

La IDC (International Data Corporation) è stata fondata nel 1964 ed è la società leader mondiale nel settore dei media, dei servizi di marketing e dei dati. È il principale fornitore di informazioni di mercato, servizi di consulenza ed eventi per il mercato dell’informatica, delle tecnologie e delle telecomunicazioni. La IDC ha fornito i dati per quanto riguarda il mercato dei tablet e nel suo report ha affermato che i consumatori hanno aumentato la propria spesa per la tecnologia che risulta quindi essere un settore in crescita, mentre altre categorie come la ristorazione, l’intrattenimento e i viaggi hanno vissuto un declino durante la pandemia.  

Le cinque migliori aziende che hanno aumentato le vendite dei dispositivi tablet sono Apple, Samsung, Amazon, Huawei e Lenovo.  
L’azienda amministrata da Tim Cook con 13,9 milioni di unità vendute ha aumentato le vendite del 17,4%. Samsung, al secondo posto, ha avuto un aumento dell’89,2% vendendo 9,4 milioni di dispositivi, forse anche grazie al lancio del primo tablet 5G disponibile al mondo, il Galaxy TabS7+. Amazon invece delude un po’, ha venduto 5,4 milioni di unità e le vendite sono calate dell’1,2%. Nonostante le sanzioni ricevute dagli Stati Uniti, Huawei ha venduto 4,9 milioni di tablet (con una crescita del 32,9%), però come si legge nel report della IDC, rendere sicuri i giusti componenti per la propria gamma di tablet continuerà ad essere un problema insieme alla mancanza dei servizi mobili di Google, per questo le prospettive di business dell’azienda cinese continuano a rimanere incerte. Nella top five troviamo anche Lenovo, la vendita di 4,1 milioni di unità (con una crescita del 62,4%) è la testimonianza che con i suoi schermi più grandi e con il “budget friendly” l’azienda ha conquistato i consumatori.    

Dal 9 novembre le famiglie italiane (con l’Isee fino a 20 mila euro) potranno usufruire del bonus per l’acquisto di pc e tablet. Il nuovo incentivo porterà sicuramente ad un aumento ulteriore nelle vendite di questi dispositivi.  

RELATED ARTICLES

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × due =